mercoledì 13 maggio 2015

scheletri nell'armadio



Io credo che ogni coppia,abbia i suoi scheletri nell'armadio.
Quasi tutti e due componenti di una coppia hanno avuto, continuano ad avere, ed avranno rapporti extraconiugali di vario tipo (almeno le persone sane), non sto ad elencare le ragioni varie per le quali lo fanno, che sono molteplici.....ma succede! È insito nell'essere umano conoscere, provare, essere attratti, trasgredire, tradire, godere!
E brutto essere "traditi" da un partner, si prova dolore, fastidio, malessere.
Quando la cosa si protrae nel tempo e tu sai con certezza che tua moglie si incontra, bacia, accarezza, stringe un altro uomo che lui l'adopera, magari con sapienza e abilità, le fa perdere l'equilibrio delle cose....e lei si fonde in lui con orgasmi intensi, lo succhia lo prende nella sua bocca,lo fa entrare in profondità nella sua fica, ne assaggia il suo seme ne misura la quantità; il donargli il culo, farlo scopare senza reticenze dandosi totalmente.......e poi,ansimanti, tutti sudati si baciano e sorridono......
Alla lunga, questo pensiero, questa realtà piano piano va sfumando, unendosi ad un sottile sentimento di piacere, di desiderio. Le due cose si fondono in un misto di piacere-dolore intenso.
Poi succede che ti ecciti enormemente sapere che lei va a farsi chiavare. Io vorrei che lei me ne parlasse, che condividesse le sue storie, farle vivere anche a me, formare una coppia con amico-amante, goderne insieme di ogni esperienza,invece che continuare a fare le cose di nascosto e poi negare ogni evidenza.
L'ho desiderato tanto,ma non sono mai stato preso in considerazione.
Al mio invito di fare le cose serenamente, di giocare insieme, in tre, oppure con una coppia
Di vivere le nostre passioni allo scoperto, tra noi, con complicità con amore lei secca mi ha risposto:
"Certe porcate io non le faccio, non mi piacciono"
"Ma allora perché fai la troia con gli altri? Ti fai chiavare, fai pompini, lo prendi in culo e mi dici che non fai le porcate...."

Poi le cose si sono evolute.....

fonte anonima

1 commento:

  1. Proprio così: la inspiegabile dualità dei comportamenti. Da ragazzino mi dicevano: per chi mi hai preso (ad ogni mio tentativo di palpata), poi giravo la testa e 5 minuti dopo stavano spompinando qualcuno.

    RispondiElimina