lunedì 18 aprile 2016

il "più oltre" (un demente è per sempre)



uomo di spessore, esente dall'errore,
talmente spesso che non me ne capacito nemmeno adesso,..
capo tribù, sciamano, posso darti del tu? Ho il permesso?

La rete rappresenta lo spettacolo dell'emozione,
la linea sottile che separa l'esperienza dall'immaginazione,

Sul tuo blog lamenti la mancanza di commenti,
poi se capitano utenti che apportano opinioni,
le censuri senza sentire ragioni,
quanto a me a commentare me ne guardo bene,
il "più oltre" non porta bene.

Esterni che 4/5 del mondo è abitato da scemi,
forse non hanno robusti remi
per dirigere la barca nel mare della conoscenza,
sei convinto di avere la verità in tasca
mentre gli altri non capiscono una mazza.

Sostieni che i seguitori non rivolgono domande
per paura e vergogna,
se qualcuno ci prova, lo esponi alla gogna,
dall'alto della tua immensa sapienza,
la gente non chiede per indifferenza.

Sei sicuro che nulla ti lega,
al contrario, molto ti frega,
altrimenti non scriveresti papiri di roba

Gli animali sono umani, gli umani animali, i più sinceri e leali
i gatti, mica quegli umani mentecatti
che per natura fanno figuracce plateali,
meglio il supporto dei mici
tanto non possono controbattere a quello che dici.

Ribadisci di continuo che sei stanco e chiuderai i conti
sei il "più oltre", quello che sa vedere al di là della materia,
la tua è tracimata da un pezzo, patologia seria!

Rifiuti le critiche, non accetti confronti,
non ti metti in discussione,
non esiste paragone per chi vuole avere sempre ragione.
Strilli, fai i capricci, minacci,
quando "sparirai" ci prenderemo a schiaffi.
Senza di te come faremo? Oramai il globo diventerà totalmente scemo.
Io, noi, loro, lavoro sui progetti, progetti di lavoro.

un consiglio, dovresti partecipare a UOMINI E DONNE come tronista,
per raccontare tante stronzate
tipo quanto le donne siano cattive, false, puttane
e tu, vittima sacrificale.
Fare serate in discoteche e divulgare cose private
e porcate in rete.
Ti riempirai il cavo orale con ripetitività:
rispetto, sincerità, lealtà, bla bla bla,
tanto non avresti colpe se ti portassero via le scarpe.

Sei un comico nato
come quella volta, per raggiungere l'oggetto specchiato,
facesti intendere che il tablet te l'avevano rubato,
uso l'imperfetto, è più adeguato per un essere perfetto,
essere ridicolo, come per miracolo, tablet ritrovato!

Hai 52 d'età, a 54 avrai perso contatto con la realtà,
ti prendi troppo sul serio
e questo aspetto per il tuo stato mentale è deleterio.
Sei malato, è ora che tu lo sappia,
spada nella bocca schiuma di rabbia.
Spieghi, rinneghi, ripieghi ma è troppo tardi,
negare l'evidenza è la prerogativa dei bugiardi.

Continuerai a giocare sporco
come è accaduto nel novembre scorso.
Fai un respiro profondo e guardati intorno,
l'isteria è il contorno, l'ironia un mancato ricordo.

Ti ascolti quando parli?
Fumati uno spinello come faceva Bob Marley.
Ha ragione la Carlo,
hai un tarlo e non vuoi levarlo.

So che sei modesto, quando avrai letto il testo,
sarai pronto ad insultare, perché è il meglio che sai fare.
Insultare alla grande, sei il "più oltre", è importante.


2 commenti: