SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

giovedì 4 aprile 2013

vicissitudini di Rosalinda





Rosalinda Celentano si confessa in una lunga intervista a Diva e Donna nata dalla necessità di chiarire la sua relazione con Simona Borioni dopo che, alcune settimane fa, erano state fotografate dal settimanale Chi mentre si baciano. Ecco il ritratto controverso che emerge dall’intervista di Diva e Donna.

Rosalinda Celentano e Simona Borioni La figlia di Celentano  svela che con Simona è amore da vent’anni ”ma non siamo fidanzate per il momento, lei ha un compagno, un figlio. Mi andava di baciarla sulle labbra e allora? (…) Lei è l’unica donna che ha saputo rispettarmi anche nel corpo. Non sappiamo se sfocerà mai in qualcos’altro ma è un grande amore il nostro.”

Rosalinda Celentano e l'omosessualità
Per Rosalinda Celentano non c’è nulla di cui stupirsi visto che a lei  non va proprio di “chiudersi in un’identikit sessuale” e che ammette senza esitazioni “volevo nascere senza sesso già da piccola. Amando le donne, e degli uomini amando solo il cervello, non il pisello che considero un accessorio.” Quelle di Rosalinda sono scelte radicali: “Per me esiste solo l’amore. Posso baciare chiunque, una donna o un uomo, se m’innamoro”

Rosalinda Celentano: l’amore con Monica Bellucci e i baci con Asia Argento Rosalinda non solo ha un rapporto speciale con Simona Borioni, ma anche con Monica Bellucci a cui dice però di essersi sottratta per il timore di vederla scappare via per un uomo e un figlio e su quella storia confessa che “Ho penato molto per lei. Quando ci vediamo ancora oggi abbiamo il magone.”Storia tutta diversa invece quella con Asia Argento“con lei limoniamo; lei mi mette la lingua in bocca, la gente passa e ci guarda schifata ma io non la ritraggo, è sangue del mio sangue”

Rosalinda Celentano: 43 anni vergine Rosalinda Celentano racconta poi di un rapporto molto conflittuale con il suo corpo e con la sua sessualità: “ Sono sessualmente generosa sull’altro, non su di me. Io tocco, ti faccio vedere il paradiso, ma a me non osate toccarmi. Nemmeno io mi tocco.” E se a qualcuno restasse qualche dubbio su cosa possa voler intendere con queste parole, Rosalinda stessa scioglie ogni domanda dichiarando a chiare lettere: "A 43 anni sono vergine, (…) ma la verginità è un dettaglio”  Non sarà per sempre e confessa che sarebbe stata disposta a perdere la verginità con Mel Gibson, ma ancora oggi resiste: ”Sto ancora cercando uno sguardo che mi sfondi fisicamente. L’ho incontrato una sola volta, ma era di una donna: Simonetta Gianfelici" 

Rosalinda Celentano: il tumore, l’alcolismo, e il tentato suicidio La vita non ha risparmiato l’attrice che racconta di aver avuto  un tumore all’utero e di essere uscita dalla dipendenza dell’alcool “Nel 2003 incontro la vodka e ho cominciato a mischiare. Sono uscita da un coma" L'intervistatore chiede se si trattasse di coma etilico Rosalinda descrive il cocktail micidiale: "un miscuglio che mi sono preparata consapevolmente: (...) vodka e quaranta compresse. Non sono bastate. ” Ora spera di essere uscita dalla dipendenza e ha tanta voglia di migliorare.

fonte: gossip.virgilio.it

Nessun commento:

Posta un commento