SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

giovedì 25 agosto 2011

nessuno ti può giudicare


non c'è alcun bisogno che tu viva nel al di là
devi tentare di trovare l'equilibrio al di quà
la dittatura estetica ti ha divorata,
un taglio quì, un ritocco quà
non riuscirai a raggiungere la verità

lascerai poco all'ingresso dell'ignoto,
soltanto i contorni sbiaditi di una foto,
precipiterai in fondo alla vallata
tra la polvere di una copertina illustrata,
sei leggera anche se il tuo io pesa una tonnellata,
avverti l'inevitabile stretta alla gola,
la tua faccia è di colore viola,
non seccarmi ora, prendi la pistola,
sdraiati e muori da sola

il passaparola è giunto nel al di là,
hai trovato la tua giusta priorità,
la dittatura estetica ti ha congedata,
nell'eternità sei parcheggiata
adesso puoi riposare, sei immacolata

Nessun commento:

Posta un commento