ULTIMA CENA - LEONARDO DA VINCI

mercoledì 6 gennaio 2021

schedatura totalitaria!



di Gianni Lannes

Prigionieri: come preannunciato anni fa, grazie ad un banale pretesto. Il decretino legge “rilancio” (34/2020) ha affossato l'Italia, ma non solo. Al contempo ha stabilito il controllo dei nostri dati sensibili, attivando automaticamente il fascicolo sanitario elettronico ormai obbligatorio, come richiesto dall'IBM (già in affari con Hitler per lo sterminio degli ebrei). Si tratta della famigerata multinazionale a cui nel 2016, l'allora primo ministro Renzi ha elargito senza il nostro consenso, addirittura la nostra intimità biologica ("progetto Watson" decollato in Lombardia col favore della lega nordica). Tutto apparentemente regolare: un insignificante articoletto della legge 77/2020 (approvata dal parlamento tricolore lo scorso 17 luglio) ha abrogato a nostra insaputa e senza il nostro consenso la nostra libertà personale. Un regime dittatoriale necessità del controllo di ogni individuo. Peggio: la perversa ideologia totalitaria ottunde il pensiero critico e mette al bando ogni ragionamento logico, condannando qualsiasi autodeterminazione.

Accade in Italia, belpaese senza più alcuna sovranità. I governanti per conto terzi col pretesto di garantire sulla carta la sicurezza sanitaria sull'onda dell'ennesima influenza virale hanno abolito la libertà col beneplacito plaudente dell'inquilino uscente del Quirinale. E poi hanno mascherato e schedato tutti, grandi e più piccini., vietando anche il respiro ed il gioco all'aria aperta. Hanno serrato le scuole, poiché il sapere e la conoscenza sono armi pericolose per combattere una scienza decadente, dogmatica e collusa con il sistema di potere. Hanno imprigionato in casa l'intera popolazione, politicanti e televirologi esclusi perché collusi.

Nell'era della codardia patentata e strillata in televisione e sul web, sembrava un governicchio molto grulpiddino, senza controllo e senza scontrino. Se ne infischiava del Parlamento, bastava il consenso del movi-mento. Il popolo italopiteco accettava ogni imposizione iniqua e coercitiva senza mai protestare, ma facendosi soltanto manipolare o peggio telecomandare, mai sfiorando l'insano verbo ribellare.


Riferimenti:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/05/19/20G00052/sg

https://www.gazzettaufficiale.it/moduli/DL_181012_179.pdf

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/07/18/20A03914/sg

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2012-12-18&atto.codiceRedazionale=12A13277

https://www.fascicolosanitario.gov.it/2.Gestione-del-consenso-e-della-privacy?bclid=IwAR1XigoafrUR7q6AQwT8NT5OrPsVc03dxM7vjXVKe0yzQHFN_lXcvZ-Redo

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=ibm

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=fascicolo+sanitario

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=vaccini

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/01/schedatura-automatica.html 

Gianni Lannes, IL GRANDE FRATELLO, Draco edizioni, Modena, 2012.

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2017.

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI, Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2018.

https://www.youtube.com/watch?v=WRMwbT1DIpE

fonte: SU LA TESTA GIANNI LANNES

 

Nessun commento:

Posta un commento