domenica 21 febbraio 2016

Monsanto, l'eugenetica le conseguenze per l'uomo

Se l’ universo fosse diverso, se la galassia fosse differente da quella che conosciamo, se la natura fosse un’ altra, probabilmente non saremo qui per poterlo vedere e per poterlo dire. Siamo il risultato di bilioni di anni di evoluzione cosmica, granelli di stelle… Reputando che la natura segua processi piuttosto lenti, la Monsanto, a quanto pare, pretende semplicemente di controllarla.

La multinazionale Monsanto

Questa multinazionale è un’emanazione del potere bancario, e, con la scusa dell’eugenetica, pare sia stata creata per avvelenare, contaminare e rendere sterile la popolazione. La sterilizzazione forzata dell’umanità è la tesi sostenuta in “Ecoscience”, il libro del noto scienziato americano John P. Holdren, una sterilizzazione forzata messa in atto da uno stato totalitario globale.
Il libro non lesina di indicare i metodi e i sistemi escogitati per tale sterilizzazione mediante il ricorso a vaccini, all’acqua e alimenti adeguatamente trattati. Ciò che questo libro ha denunciato è presente nei titoli dei maggiori giornali del mondo e non manca, perciò, di essere denunciato alla pubblica opinione. Il 90% degli alimenti in vendita nei supermercati conterrebbe sostanze chimiche tossiche per la salute. E tutti questi veleni sarebbero stati approvati, attraverso manovre corruttive, dalla stessa FDA.

I rischi dei prodotti Monsanto

Per fare solo qualche esempio, l’aspartame della Monsanto, presente in tutte le bibite gassate, nei dolcificanti e nelle caramelle, provocherebbe leucemia e altri gravi disturbi. Materie plastiche della stessa Monsanto verrebbero utilizzate nella plastilina nonché nelle carni e in molti altri alimenti. Questa sostanza chimica provocherebbe attacchi cardiaci, AVC e altre disfunzioni piuttosto gravi.
I cosiddetti transgenici o OGM sarebbero combinazioni di DNA derivate da virus prodotti dall’ingegneria genetica, nonché da piante, insetti e perfino da parti di pelle umana malata. La Monsanto diffonde nell’ambiente specie modificate col risultato di comprometterlo gravemente. Si stima, ad esempio, che i salmoni naturali scompariranno nel giro di 40 generazioni di salmoni OGM.
Lo stesso avverrebbe con tutte le specie vegetali e animali e con l’approvazione della FDA. Il mais transgenico della Monsanto, presente in tantissimi prodotti commestibili, viene trattato con pesticidi che uccidono gli animali che lo consumano, fra cui insetti e mammiferi. Quali reazioni pensate che non si debbano temere per gli essi umani? Esistono innumerevoli studi scientifici che documentano come Monsanto, Bayer, Syngenta, Cargill e altre società biotecnologiche producano sostanze tossiche che attaccano l’organismo umano, inducendo sterilità, tumori, resistenza agli antibiotici, alterazione del sistema immunitario, ecc.
La Procter & Gamble include transgenici del cotone della Monsanto nei suoi prodotti di igiene personale e negli alimenti per animali domestici. Come se non bastasse, studi realizzati in Germania, India e Stati Uniti dimostrano in modo innegabile come il cotone OGM sia da comprendere tra le cause di aborti spontanei, sterilità e morte Coltivazioni della Monsanto, oltre al resto, stanno sterminando api, pipistrelli e farfalle.
La storia non termina qui. In tal modo, e con la scusa di combattere certe malattie, vengono liberate specie geneticamente modificate come la zanzara anti-malaria. E’ possibile immaginare quello che può provocare nell’organismo umano la puntura di un insetto siffatto. Contro le leggi naturali della creazione e da parte di un potere corporativo ostile, sta per essere modificato il codice genetico del pianeta.

Fonte tratta dal sito .

fonte: wwwblogdicristian.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento