martedì 12 gennaio 2016

nell'attesa...

Ancora per mastro de sade, il divino

Ciao adorato Divino,
sono costretta a scriverti sul mio blog perché mi censuri i messaggi, con scuse pirotecniche che manco un idiota totale potrebbe credere ma andiamo oltre, in quanto si sa, l'unico furbo sei tu, che apporti il tuo personale sapere pure su Wiki pedia, mica il corrierino  dei piccoli.  Per dire.
Non so perché ma ogni volta che scrivi qualcosa, io leggo minacce, non solo a Slove, ma a chiunque ti vada contro e sono minacce nemmeno tanto velate.
Minacce di mettere tutto in rete come se non lo avessi già fatto, salvo poi fotterti di paura e cancellare post.
Ricordo ancora il senso di disagio che mi ha invaso quando hai postato sul tuo blog un filmino di slove, nulla di porno, solo cose che lei ti aveva mandato ma che tu hai dato in pasto al grande mare magnum della rete.
Certo.
Il suo viso era oscurato e anche la voce contraffatta ma...era lei. Che parlava con te, in una cosa strettamente privata che tale avrebbe dovuto rimanere, e che una persona normale, pur ferita, non avrebbe mai dovuto divulgare.
E tu invece hai fatto, come uno stalker di bassa lega.
Hai continuato per mesi come una pesciaia da mercato isterica, a strillare e minacciare, postando video e cose sue.
Hai parlato della sua azienda. Della sua famiglia e vaffanculo la privacy.
Ti manca solo di avere postato nome e cognome, ma come scrivi tu, gran guru di internet,  con tutto quello che hai postato, non ci vuole il mago dei detective per arrivare a lei.
Sei caduto talmente in basso da far fatica a crederci e in qualche modo te ne sei accorto perché hai cancellato molto di quello che hai scritto, oltre a censurare i miei commenti ( e chissà quanti altri) millantando stronzate per nascondere il reale motivo.
Sei arrivato anche a scrivere che ti avevano rubato il Tablet e se in futuro sarebbero apparse in rete cose di slove, compreso nome e cognome...beh...mica era colpa tua, ma solo del ladro.
Ora improvvisamente tutto passa dalla sicurezza.
Grandi post sui buchi della rete e quanto altro.
Stai minacciando anche me per caso?
Io te lo scrivo qui.
Prega il tuo Dio Zen che nessuno provi a violare il mio account perché la prima denuncia che parte è a te.
A te, che in tempi non sospetti mi hai mandato una tua foto, con nome. cognome e posto di lavoro.
Poi magari non sarai stato tu, ma intanto sei avvertito perché io non giro intorno alle cose.
Io non spreco troppe parole. Quando mi attaccano, agisco e non hai nessun tipo di informazione sulla mia persona.

Tu sei il drago e io una coniglietta brillantinata, ma esattamente come te, nessuno mi mette all'angolo, perché reagisco.
Troppo comodo fare il leone da tastiera, minacciando e poi ritrattando.
Non se la beve nessuno.
Ti diedi un consiglio, ovvero quello di smetterla di mettere in piazza le pezze ma niente.
Continui.
Continui a scrivere di cosa potrebbe capitare a chi ha un blog o semplicemente scrive in rete.
Sei uno stalker. Questo è.
E spero che ogni donna che passa dal blog, se ne renda conto.
Che si renda conto che se le cose non vanno come vuoi tu, sei capace di mettere in rete (come hai fatto, perché io ho visto) filmati di persone che si fidavano, che nulla sarebbe uscito.
Hai messo in rete cose personali di slove e questo è gravissimo.
Hai fatto davvero una porcata.
Oltre a minacciarla in ogni dove.
Fatti una canna divino, può farti solo bene.
Ogni post che scrivi, ti fa sprofondare sempre più nel ridicolo.
Oltre a catalogati come una persona pericolosissima.
Occhio donne, tra ladri di Tablet e buchi nella rete, le vostre sessioni con il mastro divino potrebbero essere messe in rete senza nessun riguardo.
Sei solo una becera pesciaia, altro che Master.
Dio che tristezza infinita.

P.s. scusami Divino adorato per eventuali refusi e magari un italiano non proprio perfetto, ma come sanno tutti scrivo solo da cellulare e questa pagina in particolare è scritta di getto, dopo avere letto l ennesimo tuo post di minacce.

Buona serata stalker.
perché questo sei.
fattene una ragione.
Altro che paladino delle donne.

fonte: piccolipensierimpuri.blogspot.it

2 commenti: