giovedì 26 febbraio 2015

a dimensione umana

di Franco Giusto


Sono stanco di essere investito ogni giorno dalla violenza delle brutte notizie,  di sapere che l'1 per cento dell'umanità detiene le ricchezze del mondo confinate solo a quella irrisoria percentuale di persone, sono stanco delle ingiustizie perpetrate sui bambini e sui più deboli, della corruzione dilagante, della violenza sulle donne e nel vedere  un crescente  numero di persone cadere nelle trappole delle dipendenze, ricorrendo illusioni di benessere e felicità. 


Sono stanco del progetto del nuovo ordine mondiale che prevede un'umanità culturalmente decaduta, controllata in ogni pensiero ed azione, un'umanità costretta nell'impulsività, impedita  nella corretta evoluzione emotiva e razionale. Sono stanco ma per nulla arreso o sfiduciato, perché credo nella forza  propulsiva  del bene. Non quello possessivo che offusca la mente ma quello che Socrate definiva "per l'uomo la cosa più importante e in cui trovi la verità delle cose". Si, questo bene consente di vedere il bicchiere mezzo pieno, di vedere i suoi effetti virali positivi che tanto fanno paura a chi detiene il potere in modo egoistico, di trovare la forza di percorrere nella sua direzione procedendo controcorrente. L'unica direzione che consenta di riconquistare una dimensione umana vissuta con gioia, quella auspicata in paradiso nel noto spiritual diffuso negli anni '30 soprattutto da Louis Armstrong, ma che abbiamo voglia e diritto di vivere già ora, adesso qui sulla terra.

fonte: sulatestagiannilanns.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento