venerdì 3 ottobre 2014

630.724 minori scomparsi in Europa nel 2013







di Gianni Lannes




Concretamente, il tema è eluso da tutti, invece dovrebbe di interesse generale giorno e notte. Ufficialmente sono state 630.724 le segnalazioni di scomparsa di minori in Europa arrivate l'anno scorso ai 29 Centri europei dei Missing Children, la rete di associazioni non governative che si occupano di bambini scomparsi o sfruttati sessualmente. Le cifre, dunque, non sono esaustive dell'inquietante fenomeno, poichè non tutte le denunce approdano a questo network.

Eppure, il dramma dei bambini spariti in circostanze misteriose e mai più ritrovati continua ad essere attuale. Diamo ancora i numeri istituzionali, giusto per un raffronto: 190.722 minori spariti nel 2008, 239. 908 nel 2011.

Solo la metà di questi casi ha trovato una spiegazione o un movente, mentre in tutti gli altri episodi la polizia brancola nel buio e alle famiglie non rimane che continuare a domandarsi che cosa ne è stato del loro bambino o della loro bambina.

Inutile nascondere la verità: i bambini sono purtroppo oggetto di attenzione dei pedofili, di satanisti e di vivisezionatori a caccia di organi umani. 

Nell'Unione europea, ma soprattutto in Italia, non si fa nulla di risolutivo per arrestare questi crimini impuniti. Addirittura il governo italiano smantella ben 73 centri centri della Polizia Postale e non risponde ad interrogazioni ed interpellanze parlamentari in materia. Chi ci guadagna? Chi lucra sui bambini? Chi specula sulle loro vite?







http://www.agi.it/cronaca/notizie/201406021322-cro-rt10077-il_buco_nero_dell_europa_630_724_minori_scomparsi_nel_2013

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/10/pedofilia-il-governo-renzi-non-risponde.html 

fonte: sulatestagiannilannes.blogspot.it

Nessun commento:

Posta un commento