SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

martedì 29 luglio 2014

I Feel Invisible...


Stavo riflettendo su questo nostro modo di fare "blog".
Siamo tutti alla ricerca di qualcosa che non riusciamo a trovare nella vita, o meglio, che non riusciamo, non riusciamo più a ritrovare;
Ore ed ore a cazzeggiare, a conoscere persone, improbabili amicizie, cercando di relazionarsi, ma non cambia mai niente, tutto rimane come prima.
Perché non si riescono a costruire rapporti, ad intrecciare relazioni, perché si ha così paura di esporsi e di essere se stessi?
Capisco visto gli argomenti trattati.....che sia prudente proteggersi e proteggere la propria famiglia; ma poi, nel privato, quando approfondisci la conoscenza dovrebbero cadere certe barriere, e sentirsi
più liberi, più amici....invece no! Rimane sempre quella barriera insormontabile; quasi come  fosse normale non fidarsi; ma allora è tutta una finta, pura recitazione, quello che facciamo nei blog e nel web in generale.
La gente sta attenta a come porsi, preoccupandosi di quello che vuol "sembrare" e non di quello che è realmente.Si vorrebbe dare di se un immagine bella, sana, vera, forte, super......
Io voglio preoccuparmi di essere me stesso, "quasi sincero" (con me stesso sempre) con tutti i miei difetti, i miei problemi, le mie debolezze e con tutta la mia solitudine nel cuore!

Ricordo  tre righe che mi hanno fatto pensare parecchio in questi anni, tre righe semplici ma pesanti come macigni:

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

S.Q.

P.S

Voi vi chiederete cosa ci faccia una poesia di tale livello in un "bloggaccio" come il mio.....
Ebbene, sono cose che si provano e si sentono e si dicono quando si diventa INVISIBILI.

fonte: lastanzadeidesideri.blogspot.it

il blog è stato rimosso

1 commento:

  1. ... ma perchè nella realtà, oggi giorno, non è lo stesso?

    RispondiElimina