martedì 29 luglio 2014

I Feel Invisible...


Stavo riflettendo su questo nostro modo di fare "blog".
Siamo tutti alla ricerca di qualcosa che non riusciamo a trovare nella vita, o meglio, che non riusciamo, non riusciamo più a ritrovare;
Ore ed ore a cazzeggiare, a conoscere persone, improbabili amicizie, cercando di relazionarsi, ma non cambia mai niente, tutto rimane come prima.
Perché non si riescono a costruire rapporti, ad intrecciare relazioni, perché si ha così paura di esporsi e di essere se stessi?
Capisco visto gli argomenti trattati.....che sia prudente proteggersi e proteggere la propria famiglia; ma poi, nel privato, quando approfondisci la conoscenza dovrebbero cadere certe barriere, e sentirsi
più liberi, più amici....invece no! Rimane sempre quella barriera insormontabile; quasi come  fosse normale non fidarsi; ma allora è tutta una finta, pura recitazione, quello che facciamo nei blog e nel web in generale.
La gente sta attenta a come porsi, preoccupandosi di quello che vuol "sembrare" e non di quello che è realmente.Si vorrebbe dare di se un immagine bella, sana, vera, forte, super......
Io voglio preoccuparmi di essere me stesso, "quasi sincero" (con me stesso sempre) con tutti i miei difetti, i miei problemi, le mie debolezze e con tutta la mia solitudine nel cuore!

Ricordo  tre righe che mi hanno fatto pensare parecchio in questi anni, tre righe semplici ma pesanti come macigni:

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

S.Q.

P.S

Voi vi chiederete cosa ci faccia una poesia di tale livello in un "bloggaccio" come il mio.....
Ebbene, sono cose che si provano e si sentono e si dicono quando si diventa INVISIBILI.

fonte: lastanzadeidesideri.blogspot.it

il blog è stato rimosso

1 commento:

  1. ... ma perchè nella realtà, oggi giorno, non è lo stesso?

    RispondiElimina