SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

martedì 1 aprile 2014

Aleppo, Siria


Siria, scioccante esecuzione di massa ad Aleppo (video)


siriaesecuzionesoldati-400x286

Video scioccante di un' esecuzione avvenuta in Siria lo scorso 21 dicembre, ma diffusa solo lo scorso 15 marzo da voxnews.info , per mano di un gruppo dei così detti "ribelli", i terroristi di al Nusra (salafiti) ... le immagini sono veramente atroci, sconsiglio vivamente la visione ai deboli di cuore!

Ennesima atroce esecuzione di una decina di soldati di Damasco da parte dei cosiddetti ribelli armati dall’Occidente. La disumana strage resa nota, con un video amatoriale diffuso da voxnews, soltanto questo 15 marzo, è avvenuta il 21 dicembre scorso, dopo l’attentato suicida contro l’ospedale al Kindi di Aleppo, devastato dall’esplosione, con morti e feriti tra il personale e i degenti. Un commando dei terroristi di al Nusra (salafiti) e del cosiddetto “esercito siriano libero”, intervenuto dopo l’attentato ha preso prigionieri i sodati di guardia all’ospedale e quelli identificati come cristiani, costretti a inginocchiarsi, sono stati tragicamente assassinati a colpi di pistola e di mitra alla testa e su tutto il loro corpo (Rinascita)

fonte: www.stopcensura.com

Nessun commento:

Posta un commento