sabato 7 dicembre 2013

sulla pigrizia di The Cunnilinguist



Le persone pigre, al pari delle persone che si godono relazioni sessuali parallele,  non godono certo di una buona fama, anzi, in un mondo in cui tutti corrono e si affannano per raggiungere obiettivi più o meno prestigiosi, il pigro viene visto come una merda di cane su un divano di pelle bianca.
Eppure la pigrizia è una virtù e se vi fossero state più persone pigre, probabilmente la storia avrebbe avuto un altro corso e sarebbe stato meglio sotto certi aspetti.

Cristoforo Colombo, ad esempio, avrebbe detto:
"naaa...chi cazzo me lo fa fare di sbattermi per andare a cercare delle navi e partire per l'India...me ne sto qua, mangio un piatto di trofie al pesto e me ne batto il belino"
In questo modo gli indiani d'America sarebbero ancora vivi.

Menelao, fosse stato pigro, non avrebbe fatto guerra a Troia:
"ah, Elena se n'è andata? Cazzo me ne frega, qua c'è pieno di figa...e poi non si depila nemmeno la passera..."

La storia è piena di uomini vigorosi che hanno in qualche modo cagato il cazzo al prossimo.

Io sono pigro e questo mi rende una persona mite, tranquilla e che non rompe il cazzo al prossimo.
Il pigro non ama fare fatica e per lui litigare, ad esempio, è faticoso; quindi cercherà di evitare ogni forma di scontro, sia verbale che fisica.
Il vantaggio, quindi, è che non ci incazziamo, perché incazzarsi fa consumare energie, richiede uno sforzo, un lavoro.
Qualcuno potrebbe obiettare:
si ma per non incazzarsi occorre impegno, bisogna spesso sforzarsi di non incazzarsi, trattenersi dal dare una testata in faccia a qualcuno richiede una forza non indifferente.
Vero, verissimo ma il non incazzarsi parte da molto prima.
Vedete, io non mi incazzo perché me ne importa un cazzo in generale...

La mattina trovo la coda quando vado in ufficio?
Me ne batto il cazzo, quando arrivo arrivo...mica ho appuntamento con una bella donna no?
La sera trovo la coda quando vado all'appuntamento con una bella donna?
Me ne batto il cazzo, dato che sono partito un'ora prima ed ho tutto il tempo che mi serve.

Il segreto è battersene il cazzo.
Se siete donne e, quindi, non cazzo-dotate, vi posso prestare il mio: è piccolo e non si fa molta fatica a batterselo.

Se volete diventare pigri, provare il piacere di essere sereni e tranquilli, senza affanni, stress o ansie, ecco le 10 regole del pigro, del nato stanco.

Si nasce stanchi e si vive per riposare
Ama il tuo letto come te stesso
Se vedi chi riposa, aiutalo
Riposa il giorno per dormire la notte
Non fare oggi quello che puoi fare domani
Il lavoro è fatica
Lavora poco e quel poco fallo fare agli altri
Di troppo riposo non è mai morto nessuno
Se ti viene voglia di lavorare siediti e aspetta che ti passi
Se il lavoro è salute, evviva la malattia.

E quanto al sesso? Come si pone il pigro nei confronti del sesso?
Beh il sesso è il solo sforzo fisico concepito dal pigro. Ovviamente.

Nessun commento:

Posta un commento