giovedì 11 aprile 2013

piatto pomeriggio d'aprile



io con la scrittura non c'entro nulla, causa una falla nella testa, scatola meravigliosa di energia e tempesta. Poche righe in questo piatto pomeriggio d'aprile... La testa, che ai tempi della rivoluzione cadeva nella cesta. La testa, come un uovo di Pasqua, l'apri, ci trovi la sorpresa, ardua impresa per chi l'ha fraintesa. Emisferi, Dio nell'alto dei cieli. Ci avete fatto caso quando lanciate in aria una moneta, putacaso quasi sempre esce testa, dovuta alla calamita del pianeta e alla gravità... Anche un idiota lo sa. In una coppia super collaudata può succedere che una delle parti perda la testa, prima questioni di tanga, poi questioni di vanga. La sottile linea che separa l'ardire dal morire è fin troppo breve. Diffido di marito e moglie che sostengono con matematica sicurezza, "siamo fatti l'uno per l'altra", sarà, per carità, ma occhio alla malta

Nessun commento:

Posta un commento