giovedì 4 aprile 2013

dottoressa Divago - 2 -


salve dottoressa Divago, non per farle un dispetto, ma non mi ci metto a scrivere storie di letto. Non so da dove cominciare, dalla fine, dal principio o dal mezzo. Poca roba o tanta, tanto la sostanza è finta. Date le circostanze, si fanno più confuse le reminiscenze, inutile supporre congetture per evitabili o inevitabili rotture. I motivi, i come, i quando, pongono a comando di cosa stiamo facendo o dove stiamo andando. L'esistenza può essere facile o difficile, sopportabile o impossibile... Lanciarsi nella conoscenza fa acquisire esperienza,
ma avverto tanta amarezza, la gente è sola, è con l'acqua alla gola, perciò non salterò l'asticella, tu puoi farlo perché sei snella, fisico da modella, sorseggi il brodo nella scodella mentre io friggo una frittella in padella, quel tanto che basta per mantenere un corpo da ciambella. Visto che si accenna di cucina, cosa si cela nel segreto di Pulcinella!? La salmonella?! Con tutto il rispetto per la maschera, non ho detto il vero, sia chiaro.

Nessun commento:

Posta un commento