SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

giovedì 7 marzo 2013

ghigliottinati incontrano i ghigliottinatori



oggi niente rime. Non mi va.
Oggi vorrei parlare d'altro, per esempio l'esito elettorale del 24 e 25 febbraio.
Partiamo dalla Puglia, nello specifico, Taranto (Ilva). Stanno perdendo il lavoro, stanno morendo di cancro, chi ha vinto? La destra.
In Lombardia, Milano, c'è stato un magna magna pazzesco dove non sono stati risparmiati nemmeno i lecca lecca, chi ha vinto? La destra (Lega xenofoba).
Nel Veneto, piccole e medie imprese chiudono, operai e imprenditori si suicidano, chi ha vinto? La destra.
Basilicata e una parte della Calabria (regioni poverissime), chi ha vinto? La destra.
Fratelli d'Italia, l'Italia è a destra.
Una buona parte degli italiani ha una spiccata predisposizione al sonno arretrato, a tal punto che il tempo che scorre è illimitato.
Un giorno arrivò dalla Romagna un tizio che dapprima pensava di essere socialista poi siccome non ne era più tanto sicuro, decise di andare a Roma in treno facendo marciare gli altri...
"Volete voi onori, ricompense, una vita comoda?" E quelli di sotto, "nooooooooooo!!!"
"Volete un posto al sole?" Sempre quelli che insistevano a rimanere sotto, "noooooooooooo!!!"
"E' arrivato il tabaccaio?" "Noooooooooo!!!"... Questo lo chiese Totò in "Totò contro Maciste".
Il tizio giunto dalla terra del Sangiovese e della piadina, fu un gran sportivo, nuoto, equitazione, tennis, scherma, calcio balilla e forse tiro con l'arco. Strinse amicizia con un pittore fallito austriaco con la fissa della razza, ordinò una bella guerra (più d'una), fondò una repubblica marinata, scatenò un'altra guerra (civile questa volta) fintanto che una mattina d'aprile lo appesero nella città dove tutto cominciò.
Arrivò la democrazia... soprattutto cristiana. Ci stette una trentina d'anni. Scandali, corruzione, mala politica. Poi dopo vari tira e molla, sopraggiunse un uomo alto seguito da un uomo basso, una decina d'anni il primo, una ventina d'anni il secondo... entrambi combinandone di ogni.
Adesso?
Si è palesata una costellazione farcita di retorica e paradossi. Prerogative delle sette e di sistemi piramidali.
Insulti gratuiti e controllo mediatico. Inquietante scenario orwelliano direi.
Alcune formiche hanno osato dissentire il formicaio e sono state cacciate. Fossero vissute in un regime dittatoriale probabilmente sarebbero state bollate come traditrici e fucilate alla schiena come capitò a Galeazzo Ciano e altri gerarchi fascisti, rei di aver votato contro l'esito del gran consiglio del fascismo.
Forse continuo...

6 commenti:

  1. Forse potrebbe bastare. Ma a quanto pare non è bastato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non basterà mai. I ghigliottinatori a loro volta diventeranno ghigliottinati

      Elimina
  2. si chiama "sindrome del Tafazzi" quelli che caratterizza il popolo italiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dici? Fosse solo l'autoflagellarsi i coglioni... Il punto è che nonostante sia accaduto di tutto, l'Italia non si sposta di un millimetro dal suo baricentro che l'ha sempre contraddistinta

      Elimina
  3. Perfetta analisi storico politica di un "non popolo" nell'ultimo secolo, purtroppo l'esito elettorale non mi ha stupito per nulla, da tempo ho perso ogni speranza nella redenzione dell'itagliota medio.
    La scorsa estate mi sono ritrovato in un centro commerciale e ciò che mi ha stupito sono state le corsie alimentari vuote in un orario, non di punta ma solitamente più frequentato; in compenso nel negozio di elettronica annesso, una moltitudine di persone si affannavo in coda allo sportello dei finanziamenti per accaparrarsi l'ultimo smartphone o il TV lcd per vedere gli europei di calcio.
    E allora mi chiedo, ma di cosa stiamo parlando???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi dispiace di una cosa: le generazioni future pagheranno un altissimo tributo per tutti i scenari e situazioni che si sono materializzate strada facendo. Ci vorranno anni. Parecchi. Non so se sarò ancora quì. Non mi riesce essere ottimista.
      Secondo le stime, sono stati evasi 250 miliardi di euro, una cifra che a livello mentale non riesco a mantenere, talmente la sua proporzione. Un importo del genere risolleverebbe l'economia italiana e darebbe ricchezza e lavoro. Purtroppo non c'è la volontà di farlo e i soliti invisibili, sghignazzano alla grande

      Elimina