sabato 28 aprile 2012

Bionda





Sono molto imbarazzata, ma anche piacevolmente sorpresa per la richiesta di fabrax!
Preparo un racconto solo per lei...

Si sa già il genere dei miei racconti, descrivo situazioni che mi sono capitate, leggermente modificate per non far riconoscere l'amante,
ma principalmente sono fatti che mi sono realmente accaduti o molto desiderati!

Mi prendo in giro nel blog,
sono la Bionda, e come tale devo mantenere la mia nomea di mononeuronica!
Mi prendo in giro anche nel sesso,

l'ultima volta,
mentre l'amante di turno si stava divertendo,
ed era molto preso,

ho fatto una battuta,
ammetto di non aver mai visto un pisello con i nei,
e ho dovuto guardarlo con molta più attenzione,
ero veramente curiosa,

e nonostante le risate devo fargli pubblicamente i compimenti,
per aver mantenuto intatta la sua erezione,

anche se un leggero cedimento l'ho percepito!!
Si è prontamente vendicato riuscendo a farmi tacere,
mentre mi gustava con la lingua...
....zitta!

E poi chiacchiero,
parlo e suppongo che per farmi smettere
la situazione migliore sia chiedermi un pompino!
Cosa che adoro particolarmente,

ma....

e checcavolo! c'è sempre un ma....
non è uguale per tutti,
con il mio ultimo amante, quello che mi è rimasto nel cuore,

ma che per situazioni avverse, purtroppo...
di Giove in opposizione con Saturno,
e di moglie in opposizione con marito....

Aveva un pisello da pompino!
Un profumo piacevole,
un sapore particolarmente dolce,

tanto che ero sempre attratta dall'assaggiarlo....
anche solo una leccatina fuggevole,
prima del sesso,

anche dopo il sesso,
anzi soprattutto dopo il sesso,
quando, lui stanco ed affaticato, per essere venuto...

e io che avevo ancora:
"Ambrogio, ho un leggero languorino!!??"

sapendo che era, e suppongo è,
molto sensibile alla mia bocca,
mi avvicinavo,

iniziavo a stuzzicarlo con la punta della lingua,
mentre lo guardavo riposare,

e sentivo che piano piano reagiva alle mie pazienti cure,
ma che mi rispondeva assonnato,

"ne vuoi ancora? sei sicura? sarei un po' stanco!"...
ma ero sicura che Lui non fosse stanco,
così ne approfittavo, iniziando a cavalcarlo!

Ammetto di aver abusato di lui!
Dovrò stare attenta alle denunce....
ahahahahahah

B.







venerdì 27 aprile 2012

prospetto e non prospetto



prospetto che il mio didietro è considerevolmente obsoleto
non si trasformerebbe mai in modo completo
come quello di alcune blogger dal fascino discreto,
nemmeno se usassi un potente amuleto
non è un segreto, è un fatto concreto
con tutto lo sforzo e l'impegno
è più accattivante un pezzo di legno
lo segno nel degno regno che disegno,
avanzano gli anni, avanzano i malanni
per non fare la figura del barbagianni
evito di spargere altri danni
giusto quel poco che basta per veder sfilare i capodanni.
Non prospetto un incontro passionale
con un uomo per fare sesso sentimentale
perchè non avverrà in alcun modo nel mondo reale
è notorio la mia intolleranza per lo stesso repertorio
anche se fosse un passaggio obbligatorio
desidererei che alleviasse le mie angosce
mettendo una mano tra le cosce
desidererei che non mi annoiasse con le sue imprese
mentre le mutande sono scese
desidererei che non fosse oppositivo
se gli proponessi il preservativo,
sarebbe un consiglio istruttivo, motivo positivo
per dire: "tesoro, incappuccia pure il punto esclamativo!"
Prospetto che nell'ordine naturale delle cose
il topazio è quello che ci vuole,
del resto la vita va presa di petto
a letto conta l'eccesso non il difetto
se provi attrazione fisica e scatta la chimica
non curarti della lancetta
l'orgasmo non deve andare di fretta,
lo sa bene la mia amichetta
che nonostante tra noi ci sia un po' di maretta
ha sempre in riserbo una sorpresa nella borsetta

Jim Kazanjian










martedì 24 aprile 2012

si è fatta una certa



si è fatta una certa, la mia pazienza è in stato d'allerta,
non puoi tornare perchè non te ne sei mai andato
il frutto prelibato non è stato del tutto consumato
il nuovo arretra, il vecchio è avanzato

tu bari e scompari
di questo passo non saremo mai pari

tu mi offri la cambiale, io ti regalo la cattedrale
tu mi aliti caos illegale, io a sorpresa sovverto il finale
di questa storia che offusca la memoria
hai l'assurda pretesa di agguantare la preda
senza apporre l'ultimo mattone che la parete completa

tu bari e scompari
di questo passo non saremo mai pari.

martedì 17 aprile 2012

essi sono gli stessi



se domandi ad un ragazzino cosa vorrebbe fare da grande,
ti risponderà con estremo candore, lo spacciatore,
se domandi ad una ragazzina cosa vorrebbe fare da grande,
ti risponderà senza alcuna voce rotta, la mignotta

così va il mondo, altro che pesata intelligenza,
le droghe principali che danno dipendenza
sono, squallore, terrore, imbarbarimento, decadenza,
giustizia inesistente, tutela dei diritti assente

se l'intruso ottempera l'abuso e il virus diffonde, cerca la fonte
se subisci un sopruso, non stare rinchiuso
utilizza le tue risorse, non rimarrai deluso

gente con la fissa della figa, gente che si suicida,
il movimento politico avviato verso i blocchi di partenza
ha cumuli d'oro d'improbabile provenienza,
se origlio le cagate di una certa famiglia, mi parte l'incoscienza

omofobia fa rima con malattia, lo sa bene la mia anziana zia
come sa che risparmiare è un'utopìa,
se il sistema trasforma un essere in un rifiuto sociale
è pronto per la guerra civile, compreso il genio incompreso,
il nemico non è esterno, è fratello interno, scrivilo sul quaderno

se l'intruso ottempera l'abuso e il virus diffonde, cerca la fonte
se subisci un sopruso, non stare rinchiuso
utilizza le tue risorse, non rimarrai deluso.

sabato 14 aprile 2012

maschio italiota



amica mia, propongo un argomento a te caro,
l'uomo, animo corsaro
adattamento di un momento amaro prima dello sparo
aggressivo come il giaguaro
remissivo come il somaro
intinge spesso e volentieri una parte di se nel curaro
padrone del destino cinico e baro,
l'opinione del maschio italiota
vola sempre in alta quota
mentre tu, secondo pilota, sei una perfetta idiota,
quando rincasa pretende la calda mangiatoia
fregandosene se sei assalita dalla noia
se poi ti piace uno e sprizzi gioia
col giusto tatto ti da della troia
la stessa troia che si è scopato prima sopra una stuoia
perfetta scappatoia
pronto a colpire attraverso la feritoia... avanti Savoia!
Sulla patta ha l'impronta della cavalla da monta
la baldracca che batte accanto alla baracca
in balìa della pioggia e del vento
estrazione della banconota da cento
cazzo pronto per il combattimento,
il valore delle tentazioni
non sono sullo stesso piano dello svuotamento dei coglioni,
la frase clou lo consola:
"ti apro il culo e ti sborro in gola"
linguaggio limitato subordinato dal sangue
che fluisce nel glande gigante,
povero bambino cretino
non si accontenta dello zuccherino
vuole essere dominatore del tuo cammino,
sei stanca di tendere la mano
sentimento malsano
da parte di un minuscolo nano umano,
se proprio devo dirla, esiste una norma affossa-pirla?
Meglio lasciare il certo per l'incerto, spargere lo sconcerto...
se dicessi che dentro il centro e il cerchio non c'entro
non centro col cerchio e il centro
disorientamento del baricentro, pessimo momento,
affermazione curiosa ma non è la stessa cosa,
devozione, sopportazione, privazione, depravazione,
la realtà batte sempre la finzione.







venerdì 13 aprile 2012

abbandono di un amore normale


ti ho cercata
mi hai chiesto quello che non avevo, non potevo
non hai compreso fino in fondo quanto ti ho amata
l'ultima telefonata mi ha disorientata
non ero preparata a questa notizia inaspettata
te ne sei andata
ultima stazione, ultima confusione
prima di sparire aspetto il tempo di capire
il fuoco è tormento
l'acqua è appagamento

Huub Schilte & Jacqueline Portielje