SOSPESI PER TERRA - Blogger bocche piene di libertà, bla bla bla bla, utenti che gravitano nella generosità, da da da da, aperti al confronto e ad ogni sorta di cambiamento, esibizionisti, buonisti, ambientalisti di sfondamento, automatico complimento. Se si apponesse con dinvoltuuuuura un diverso commento da bocciatuuuuuura non inerente all'argomento si rischierebbe una denuncia per scarso attaccamento, altro che sgomento, non abbiate pauuuuura, è un modo come un altro di perdere tempo, se mi guardate con sospetto non nascondetevi sotto il letto, prometto che sarò più buffona di Rigoletto. Blogger senza inibizione e difficoltà ti manda a va va va va, utenti saccenti che sa sa sa sa, intonano lo stesso ritornello la la la la, coraggio fabrax, abracadabra, esponi la formuletta che sai: "me la dai?" Ai confini dell'avere: "me la faresti vedere?" Per accontentare l'ippocampo, stampo e giunge in un lampo, guardo e non mi smagro, squadro una cornice senza quadro, non mi pongo quale sia il senso del peccato, giusto o sbagliato, non tutto è oro colato, non pregiudica un bene amato, se mi spengo al diavolo le sensazioni vere o presunte, potrei schiattare domani, se ne laverebbero le mani e i coglioni, non importa siamo di fronte al condominio virtuale, la finzione è la norma. Blogger che sanno l'alfabeto a a a a e poi tornano indietro a a a a, utenti spersi nella città, spiacente non sono di quà.

domenica 12 febbraio 2012

se stai male


se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me,
se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me

da sempre il mondo dimentica
perché deve rifare ciò che ha dimenticato,
quello che poteva essere e non è stato
quello che si poteva fare e non è bastato,
sei andato a fondo in un secondo, sei sprofondato,
il tuo dolce inganno ha creato un danno,
lo spartiacque incompleto tra il serio e il faceto
è la breve distanza
che separa l'indifferenza dalla latitanza

se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me,
se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me

anche se ti conosco al solito posto
il tuo io nascosto si è decomposto
tra l'altrimenti e il piuttosto,
sono innumerevoli i sapori distratti da contare
i prodotti scaduti da evacuare,
lascia fuori coloro che adorano il vitello d'oro,
resta nella gabbia di sabbia, che nessuno sappia,
qualcuno dirà, che banalità dare la colpa alla società

se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me,
se stai male che ci posso fare,
dipende da te
non dipende da me

2 commenti: