lunedì 7 novembre 2011

domande


andai ad una festa di quartiere,
non ricordo il motivo,
pizzette, salatini
e un presunto vino bianco,
un tipo butterato
voleva farsi
una tipa butterata,
un'altro tipo non butterato
si avvicinò e mi domandò:
come ti chiami?
Sei strana, lo sai?
Vuoi scopare tesoro?
Intanto si toccava l'uccello...
Non sei tanto socievole,
penso che tu sia una stronza...
Cazzo, pensai,
dovevo stare attenta col colesterolo,
disordinata fa rima con contaminata.
Rientrai a casa,
mi vidi le fasi salienti
del soggetto ignoto.

Nessun commento:

Posta un commento